“Sfida accettata”. L’errore degli italiani su Facebook

Da qualche settimana, tra gli utenti italiani di Facebook, si è diffuso un nuovo “challenge” che consiste nel pubblicare una foto di quando si era bambini con su scritta la dicitura “sfida accettata”.

Ciò che gli italiani non sanno, però, è che questa sorta di gioco ha preso una piega sbagliata.

Sfida accettata: l’origine

Nato in Spagna nel settembre del 2016 e poi diffusosi dal Regno Unito fino all’India. Lo scopo era quello di sensibilizzare gli utenti alla lotta contro il cancro. Bisognava modificare la foto del profilo con un selfie in bianco e nero con su scritto “sfida accettata”. L’autore del post doveva poi inviare un messaggio privato, a tutti coloro che avrebbero cliccato “mi piace” sotto la foto. Il messaggio recitava: “Dato che hai messo ‘mi piace alla mia foto, ora devi postarne una tu, in bianco e nero, scrivendo ‘sfida accettata’ . Riempiamo Facebook di foto in bianco e nero per mostrare il nostro supporto alla battaglia contro il cancro. E’ questa la sfida! Quando i tuoi amici metteranno ‘mi piace’ sotto il tuo post, invia loro questo messaggio“.

In Italia però, migliaia di persone stanno continuando a pubblicare una propria foto dell’infanzia accompagnandola con l’hashtag #sfidaaccettata, senza sapere qual è il reale scopo del challenge.

Diffondiamo la verità. Facciamo sapere a tutti gli italiani il vero senso di questo “movimento” mondiale!

Fonte

1413total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *