Sallusti: Di Maio e Fico sono napoletani conoscono bene il gioco delle tre carte

Il noto direttore Alessandro Sallusti, ospite nella trasmissione Matrix, nella puntata andata in onda su Canale 5 il 24/05/2018 è visibilmente “frastornato” e deluso per quanto sta avvenendo, dal punto di vista politico, in Italia.

Non solo lui, ma anche l’atro ospite –  Giuseppe Cruciani – è amareggiato.

Entrambi concordono sul fatto che si sono sentiti “traditi” (facendo riferimento alle ultime elezioni politiche del 4 marzo).

In molti colleggi, il candidato di centrodestra era della Lega quindi, ha preso i voti anche  di Forza Italia e di Fratelli d’Italia

Sallusti non riesce a trovare una spiegazione logica

Si chiede perchè “Matteo Salvini ha preferito fare da stampella a Di Maio anzichè essere il leader di una formazione che, secondo gli attuali sondaggi, sfiora il 40%“.

Interviene Cruciari: “secondo fonti della Lega a me amiche, contano molto sull’inesperienza di contrattualizzazione dei grillini e quindi possono giocarseli“.

Salvini è tra Di Maio e Fico – controbbatte Sallusti, con una smorfia di sorriso, come per dire “è una battuta ” – “due napoletani che hanno il gioco delle tre carte nel sangue, fossi in lui starei attento“.

Cruciari lo corregge: “Salvini è tra Di Maio che è napoletano, e Conte che è pugliese

1620total visits,2visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *