Per la prevenzione dei tumori del colon-retto sono stati finanziati 7 punti di screening nella Asl di Lecce

La Asl di Lecce ha stabilito di attivare 7 punti screening per consentire la prevenzione dei tumori del colon-retto.

Oltre al Vito Fazzi di Lecce, al quale sono stati assegnati 800 mila euro all’Endoscopia digestiva, anche nei 6 presidi ospedalieri appartenenti alla Asl di Lecce, sarà possibile seguire lo screening per i soggetti a rischio: Campi salentina, Gagliano del Capo, Nardò, Maglie, Poggiardo e Martano, ai quali saranno destinati 700 mila euro.

Lo scopo di tale operazione è quello di intervenire in tempi brevissimi per facilitare la guarigione dalla malattia, grazie alla diagnosi precoce per ridurre in modo sostanziale la mortalità: ogni anno sono più di 500 le persone colpite da tumore al colon-retto nel territorio competente alla Asl di Lecce, di questi 220 si tramutano in decessi – quasi il 52% uomini, la restante parte donne -.

Un’ottima notizia per il popolo Salentino

 

 

1184total visits,2visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *