I campi Rom spariranno a Roma. Parola di Raggi.

Possiamo annunciare, in maniera molto netta, che finalmente, a Roma, saranno superati i campi Rom“. Lo ha detto questa mattina il sindaco di Roma Virginia Raggi.

Chiudere i campi Rom è un progetto annunciato più volte dalle amministrazioni che hanno governato la città. Questa volta, ha spiegato il sindaco, saranno utilizzati fondi europei, già destinati a queste finalità.

In caso contrario, questi fondi, andrebbero persi.

Eliminazione campi rom: Il piano

Il piano prevede quattro punti principali: scolarizzazione, occupazione, salute e abitazione.

L’insediamento della Barbuta è uno dei primi campi Rom che verranno chiusi.

“Siamo italiani, bosniaci, rumeni, serbi. Siamo una popolazione come voi” dice un abitante del suddetto campo. Continua “Ci sono i buoni ed i cattivi anche qua come da voi“.

Superare i campi per favorire l’integrazione

L’obbiettivo è integrare i Rom nel tessuto cittadino stabilendo diritti e doveri.

Ogni capo famiglia dovrà sottoscrivere un patto di responsabilità. Non rispettarlo comporterà la perdita del diritto a poter usufruire dei benefici del piano.

Secondo gli ultimi dati, nei nove campi Rom autorizzati, della capitale, vivono circa 4 mila e 5 cento persone.

Piano personalizzato per ogni Rom

Per ognuno di loro, verrà preparato un piano individuale.

Prevede la formazione al lavoro, una verifica delle capacità economiche ed, eventualmente, una soluzione abitativa finanziata dall’Unione Europea.

La domanda che si pone un Rom abitante di uno di questi campi è: “Come facciamo ad integrarci se non ci accettano?

3733total visits,4visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *