Fini: sequestrato 1 milione di euro per riciclaggio

L’inchiesta è quella che vede l’ex Presidente della Camera, Gianfranco Fini e tutti i parenti di sua moglie , indagati per vari reati, tra cui anche il riciclaggio.

La storia ruota intorno agli affari con il re dei videopoker Francesco Corallo. Arrestato il 13 dicembre dello scorso anno.

E’ in questo contesto che, la Guardia Di Finanza, ha sequestrato due polizze vita per il valore di circa un milione di euro all’ex Presidente della Camera.

Per gli inquirenti ed investigatori, avrebbe avuto un ruolo centrale, in tutta la vicenda che ha portato in carcere l’imprenditore Corallo. Oltre che al sequestro di beni per un valore di sette milioni di euro nei confronti della famiglia Tulliani.

Gianfranco Fini. Una centralità progettuale e decisionale.

Per gli investigatori della Guardia di Finanza, l’operazione di vendita dell’appartamento di Montecarlo, ceduto da Alleanza Nazionale alle società offshore riconducibili a Giancarlo ed Elisabetta Tulliani, fu realizzata alle condizioni concordate con Francesco Corallo e i Tulliani. Decisa da Gianfranco Fini nella piena consapevolezza di tali condizioni.

Fini avrebbe avuto un ruolo importante. Non sarebbe stato solo a conoscenza di quanto avveniva, ma l’avrebbe deciso.

Gli avvocati: “è estraneo ai fatti”

Per i difensori, l’ex Presidente della Camera, sarebbe straneo ai fatti.

Lo abbiamo detto sin dal primo momento“. A parlare è un legale del’ex presidente. Continua “Anche questo provvedimento, che oggi ci raggiunge, è un provvedimento che è relativo al provvedimento iniziale e che riguarda Fini soltanto sotto il profilo dell’essere un coindagato. Lui non c’entra. E’ completamente estraneo ai fatti. Lo dimostreremo come abbiamo già fatto attraverso l’interrogatorio del presidente Fini“. Conclude: “Non abbiamo alcuna preoccupazione

3610total visits,2visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *