Confine: chiusura frontiere svizzere. Protesta dei sindaci

Una ventina di sindaci, che governano nelle zone dei Comuni confine tra la Lombardia e  la Svizzera hanno protestato al valico di Cremenaga.

La protesta è dovuta dopo la decisione della Svizzera di chiudere, dal primo aprile, nelle ore notturne i tre valichi minori (Pedrinate-Colverge e Novazzano-Rovago, in provincia di Como, e Ponte Cremenaga, in provincia di Varese). Il sindaco di Cremenaga, Domenico Rigazzi, ha invitato gli altri sindaci del territorio a indossare la fascia tricolore e a schierarsi al valico, in segno di protesta.

Proprio ieri, la Farnesina, ha deciso di convocare “con urgenza” l’ambasciatore svizzoro in Italia, per chiedere chiarimenti su tale decisione

Fonte

1317total visits,2visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *