Blue Whale: caso sospetto in Puglia

Blue Whale. Salvato per un soffio, grazie alla rapidità con cui sono intervenuti i Carabinieri che si sono accorti del suo stato.

Sembrava in trans” hanno raccontato. ” Non ascoltava la pattuglia che gli intimava di togliersi dai binari“.

Fondamentale la rapidità degli interventi

E’ stato subito diramato l’allarme ai treni di fermare la loro corsa. 

Quando i Militari dell’Arma hanno visto da lontano, che un convoglio stava arrivando e che il diciassettenne stava fermo sui binari, sono intervenuti trascinandolo via.

Forse vittima di Blue Whale

E’ una vicenda ancora da chiarire quella accaduta a Molfetta, provincia di Bari.

Il ragazzo appariva assente con vari tagli sanguinanti praticati sul corpo: braccia, mani e fronte.

Senza che nessuno glielo avesse ancora chiesto lui si è giustificato: “non si tratta di Blue Whale“. – L’assurdo gioco che metterebbe in pericolo le vite degli adolescenti. Portandole a sfide sempre più estreme – .

A stabilirlo saranno le indagini.

Per ora c’è la gioia di due genitori, che hanno potuto riabbracciare il figlio sano e salvo. Si era svegliato alle quattro del mattino per mettersi in un gravissimo pericolo.

La tragedia si è potuta evitare grazie ad un passante, rimasto anonimo, che ha visto il ragazzino salire sul cavalcavia della ferrovia, per poi saltare sui binari. Ha avvisato il 112 e, dalla sala operativa dei carabinieri, è stato chiesto l’intervento della pattuglia.

Il 17enne era ancora lì, in attesa del treno e, per fortuna, sono riusciti a salvarlo.

1565total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *