Scampia: imponente operazione anticrimine

Condividi

Sono stati circa 700 gli uomini di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza impegnati nell’operazione denominata “Alto Impatto” a Scampia (Napoli) noto come “il fortino della camorra“.

Elicotteri e agenti in azione sui tetti. Con la fiamma ossidrica hanno forzato l’ingresso di un appartamento, una barriera con vetro antiproiettoli “dietro la quale si potrebbe nascondere un latitante”.



Scampia: decine di kg di droga sequestrati

L’obbiettivo dichiarato era quello di ripulire il quartiere a nord di Napoli. Fare in modo di estirpare alla radice i tentativi di riorganizzazione del malaffare.

Le forze congiunte di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza hanno rastrellato il territorio sequestrando decine di kg di droga, armi e denaro. Nascosti ovunque: negli anfratti dei palazzi, degli androni e degli ascensori. Hanno controllato tutti i garage e gli scantinati Con l’aiuto di can antidroga sono state scovate un ingente numero di bustine di hascisc, marijuana e cocaina, kit per la preparazione, per la vendita al dettaglio, degli stupefacenti nelle piazze dello spaccio.

Quasi un migliaio le persone controllate: 80 le perquisizione effettuate, sequestrati 50 tra scooter e auto.



Obbiettivo primario stanare Antonio Di Lauro

Operazioni come questa” ha detto il questore di Napoli – Antonio De Iesu – “rendono la vita difficile dei latitanti che si nascondono nel quartiere” Conclude: “primo fra tutti il super ricercato Marco Di Lauro“.

Va ricordato che, Marco Di Lauro, figlio del boss Paolo di Lauro, risulta latitante dal 2004. Il 2 Maggio del 2012,  è stato condannato – tra l’altro – all’ergastolo per l’omicidio di Attilio Romanò. Il giovane fu ucciso per errore – gennaio 2005 – nell’ambito della “prima faida di Scampia”.




 

Facebook Comments
Condividi

1583total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento

 

Se ti piace scrivere e vuoi dire la tua, noi diamo visibilità al tuo pensiero.

Scrivi anche tu su notiziedallarete.it contattaci

e mail: info@notiziedallarete.it