Gallipoli: case pollaio per le vacanze in Salento. 11 in 60 metri quadrati

Condividi

Gallipoli. Decine di giovani stipati in un pugno di stanze. Garage trasformati in appartamenti pur di offrire una tana – è proprio il caso di dire – ai turisti che prendono d’assalto il Salento.

Il riferimento è, particolarmente, a quel tipo di turismo diretto ad affollare le discoteche del Salento: quindi giovanissimi.

“Operazione Abusivi”

La Guardia Di Finanza è da giorni impegnata in Puglia a contrastare il fenomeno degli affitti in nero. 

Durante “l’operazione abusivi”  – è questo il nome dato all’operazione – su 305 interventi, sono state 105 le infrazioni rilevate. Le verifiche delle Fiamme Gialle, hanno portato ad accertare che, almeno un terzo delle locazioni, avveniva in violazione – totale o parziale – delle norme. I proprietari e gli intermediari delle Agenzie Turistiche, sono stati multati. Ciascuno con 350 euro per ogni affittuario “in eccesso”.




A Gallipoli  “case pollaio”

Un esempio: 60 metri quadrati davano alloggio a 11 ragazzi in scarse condizioni igienico sanitarie.

Nelle località turistiche, disseminate lungo tutta la penisola salentina, i controlli degli immobili sono stati in totale 57. Ben 42 locazioni sono risultate, in parte, o del tutto, irregolari.




Affitti Selvaggi

Una vera e propria emergenza. Il Prefetto di Lecce ha convocato una riunione del “comitato dell’ordine e della sicurezza pubblica”.

Cresce, inoltre, il fenomeno di giovanissimi che non esitano a pagarsi una vacanza in Salento, con il ricavato dello spaccio di droghe davanti alle discoteche. Ultimo il caso di due diciassettenni, sorpresi in un locale nei pressi di Otranto, a distribuire pasticche di ecstasy.

Le turiste spacciatrici arrivavano dalla provincia de L’Aquila e soggiornavano a Gallipoli. Sono state arrestate e portate in un centro per minori a Bari.




Facebook Comments
Condividi

3185total visits,9visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento

 

Se ti piace scrivere e vuoi dire la tua, noi diamo visibilità al tuo pensiero.

Scrivi anche tu su notiziedallarete.it contattaci

e mail: info@notiziedallarete.it