Umberto Bossi Condannato a 2 anni e 3 mesi

Il Tribunale di Milano ha sentenziato due anni e tre mesi di reclusione a Umberto Bossi e un anno e 6 mesi al figlio Renzo per aver usato fondi del partito per scopi personali.

Il giudice ha condannato per appropriazione indebita, oltretutto, anche l’ex tesoriere della Lega Francesco Belsito a 2 anni e 6 mesi.

Accolte le richieste del PM

Il Tribunale, ha accolto in pieno le richieste del pm Paolo Filippini. Inoltre Umberto Bossi, il figlio e Belsito sono dovuti a pagare multe rispettivamente di 800 euro, 500 euro e 900 euro.

Va detto che, per alcuni episodi, il reato è stato rideterminato da appropriazione indebita a tentata appropriazione indebita . Per altri episodi, invece,  è stata dichiarata la prescrizione, ed infine per altri l’assoluzione. Bisogna attendere 90 giorni per leggere le motivazioni: il tempo utile affinchè vengano depositate.




Umberto Bossi e le indagini

A quanto pare, tra il 2009 e il 2011 l’ex tesoriere della Lega si sarebbe appropriato di circa 500 mila di euro, mentre l’ex leader Leghista avrebbe effettuato spese  per oltre 208 mila euro non documentate, quindi molto probabilmente a uso personale.

A Renzo Bossi sono stati addebitati più di 145 mila euro. Migliaia di euro in multe, tremila euro di assicurazione auto, 48 mila euro per comprare una auto  – una Audi A6 – e 77 mila euro per la nota “laurea albanese“.




La reazione di Salvini

L’attuale segretario della Lega – Matteo Salvini – dopo essere stato informato delle decisioni del giudice ha commentato: “La condanna a Bossi? Dispiace dal punto di vista umano. Fa parte però di un’altra era politica. La Lega ha rinnovato uomini e progetti“.




1079total visits,4visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

Non ti costa nulla

Basta un click su “mi piace”