Uber: incredibile si dimette L’A.D. Kalanick

Un 17 da incubo per Uber. La società che ha rivoluzionato il mondo dei trasporti urbani, trascinandosi la protesta dai tassisti di mezzo mondo, ha subito, negli ultimi mesi, un tracollo d’immagine che ha spinto gli azionisti a chiedere, ottenendo, il cambio dei vertici.




Uber. Si è dimesso il fondatore Kalanick.

Due cause legali che pesano su Uber.

A Febbraio, una ex dipendente ha  accusato, di molestie sessuali, un manager dell’azienda.

L’accusante  sostiene che, Uber, avrebbe insabbiato tutto, per coprire il manager e sopratutto numerosi casi analoghi.

In primavera, Google, ha denunciato il furto di importati brevetti per le sue auto senza pilota che Uber stava sperimentando in contemporanea con Mountain View.




Particolare finanziario non irrilevante

La società nata nel 2009, non ha mai chiuso un bilancio in utile, mentre, al contrario, il giro d’affari continua a crescere a ritmi forsennati. 

Il fatturato del 2016 è risultato oltre il doppio di quello del 2015. Ha superato i 20 miliardi di dollari.

Non essendo quotata in borsa e non producendo profitti chi ci mette tutti questi soldi?

Un gruppo forte di investitori che, quindi, ha gran voce in capitolo.

Sono proprio cinque di questi grandi fondi internazionali a chiedere, esplicitamente con un lettera , la testa di Kalaick.




Kalanick si dimette da A.D.

Il fondatore che, proprio pochi giorni fa, aveva annunciato una specie di periodo sabbatico, ha capito che il passo di lato non era sufficiente.

Proprio per questo ha fatto un passo indietro rassegnando le proprie dimissioni dalla carica di Amministratore Delegato.

Stressato dalla vicende giudiziarie e colpito dalla recente scomparsa della madre in un incidente nautico, Kalaick ha così ceduto alla richiesta dei suoi finanziatori.

Resta, comunque, il primo azionista con oltre il 30 per cento della sua società.

Potrebbe, questo, non essere stato il suo ultimo atto a Uber.




1903total visits,5visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

Non ti costa nulla

Basta un click su “mi piace”