Sardegna: donna uccisa a coltellate. E’ mistero

Condividi

Sardegna. Erika aveva appena finto di preparare i panini. Con il fidanzato e gli amici di Biella, aveva programmato una gita in gommone a Tavolara.

La macchina era già pronta, con gli zaini, i costumi ed il cappellino di paglia.




Erano in vacanza in Sardegna

Alle 11 e 30 succede qualcosa. Erika viene aggredita e colpita con lo stesso coltello che stava usando per il pane. Diversi fendenti, tutti alla gola. Due di questi sono risultati fatali.

Il fidanzato corre fuori dalla villetta. Chiede aiuto, chiama i soccorsi. Arrivano i carabinieri.

Lui ha un grande ematoma sopra l’occhio destro e qualche taglio. Racconta di un tentativo di rapina e di essere stato colpito alla testa e poi non ricorda nulla più.




I carabinieri indagano

La sua versione non convince e viene portato in ospedale ad Olbia, dove rimane piantonato fino all’interrogatorio.

Ora è sedato, ne avrà per qualche giorno.




Ascoltato l’amico e la compagna

Viene vagliata anche la posizione dell’amico che, in quella villetta, a Lu Fraili, tra Olbia e San Teodoro, gli ospitava ormai da tre anni per le vacanze in Sardegna.

Lui e la sua compagna sono stati ascoltati a lungo. Hanno raccontato di aver salutato gli amici attorno alle 8,00. Si sarebbero rivisti a mezzogiorno per la gita in mare.

Stando alla loro versione, Erika ed il suo fidanzato, erano una coppia felice, nessuna lite. Ormai stavano insieme da otto anni ed avevano viaggiato tante altre volte.




Unica testimone la cagnolina Sissy

Nel pomeriggio, i carabinieri, trovano la loro cagnolina Sissy.

Era rimasta nascosta sotto un letto ed era estremamente terrorizzata, non voleva uscire. Testimone muta di quei minuti terribili che, i carabinieri, stano cercando di ricostruire.




Condividi

3680total visits,4visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento

 

Se ti piace scrivere e vuoi dire la tua, noi diamo visibilità al tuo pensiero.

Scrivi anche tu su notiziedallarete.it contattaci

e mail: info@notiziedallarete.it