Napolitano: capofila del fronte contrario alle elezioni

Il presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano entra, senza mezzi termini, nel dibattito sul voto anticipato e sulla legge elettorale. Come suo solito e, come la storia ha insegnato, si “candida” come capofila del fronte contrario alle elezioni anticipate.

E’ semplicemente paradossale discutere come si sta discutendo” dice Il Senatore a vita. “In tutti i paesi democratici ed Europei – continua – si vota alla scadenza della legislatura“.




Per Napolitano l’Italia perde credibilità

Afferma che: “ciò è aggravato, sul piano dell’immagine e dei rapporti politici.

Fa riferimento alle importanti scadenze politiche che l’Italia deve affrontare. “come la presentazione del bilancio dello Stato per il 2018

L’elemento d’incertezza da rimuovere è l’instabilità di governo” dice l’ex Presidente Della Repubblica. “Lo spettro dell’instabilità è riaffiorato subito dopo l’insediamento e il positivo avvio del governo Gentiloni“.




Napolitano: Legge fatta per convenienza

Definisce, la legge elettorale che si sta prospettando, come “una legge fatta da quattro leader per calcolo di convenienza“.

Si può affermare, senza ombra di dubbio, che Giorgio Napolitano non è d’accordo sulla legge elettorale, ma soprattutto non è favorevole  al voto anticipato.




2243total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *