Max Biaggi. Dopo una caduta si è temuto il peggio

Max Biaggi. Si stava allenando con la moto da supermotard sulla pista del Sagittario di Latina in vista degli Internazionali D’Italia in programma per domenica prossima.

Erano da poco passate le 13,00 quando ha perso il controllo ed è caduto battendo violentemente petto e schiena.

All’inizio si è temuto il peggio. Trasportato in codice rosso  in Eliambulanza al San Camillo di Roma, per fortuna, il sei volte campione del mondo, Max Biaggi, non è in pericolo di vita. Ha un trauma toracico e diverse costole rotte.




Le condizioni di Max Biaggi

Il paziente non ha mai perso coscienza” ad affermarlo è il dottore Emanuele Guglielmello – direttore Pronto Soccorso del San Camillo di Roma -.  “Era già sveglio quando è arrivato da noi in Pronto Soccorso” continua il direttore. “Abbiamo fatto tutti gli accertamenti che vengono fatti normalmente in queste circostanze“.

In via precauzionale la prognosi è riservata. Biaggi è sotto stretta osservazione. Trascorrerà la notte in sala rianimazione. Dovrebbe guarire in trenta giorni, ma è difficile dire con esattezza quando si rimetterà.




Max Biaggi ha risposto con il sorriso al Padre

Il padre del campione alla domanda “Cosa le ha detto suo figlio appena lo ha visto” ha risposto: “mi ha detto che abbiamo sfangato. Lo ha detto con il sorriso”.

Una vita da corsaro quella di Max Biaggi, trascorsa sulle due ruote. Tante vittorie e tante curve spericolate in pista, ma anche sulle copertine delle riviste di gossip. Un’icona del motociclismo, per il suo modo di correre: Sempre senza paura.




Sembra un pista maledetta

Sullo stesso circuito di Latina, dove si stava allenando il campione, nel 2013, perse la vita, in un incidente Doriano Romboni. Mentre partecipava al trofeo organizzato in memoria del campione Marco Simoncelli, scomparso a 24 anni , nel 2011.

Su questa pista, Biaggi allena i giovani del Max Racing Team.

Il Max Racing Team è la squadra del campione. Corre nella classe del “Moto 3” del Campionato Italiano della velocità.




1144total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

Non ti costa nulla

Basta un click su “mi piace”