CGIL in piazza a Roma con due cortei

Condividi

Arrivano da tutta Italia per rispondere all’appello della CGILContro i nuovi voucher

Prima cancellati e poi reintrodotti dal Governo, con un emendamento ad una manovrina. Uno schiaffo alla democrazia – ripete il leader del sindacato Susanna Camusso -. La mossa in due tempi del governo, ha avuto l’unico scopo di vanificare il referendum abrogativo che si sarebbe dovuto svolgere il 28 Maggio scorso“.




In piazza tutte le generazioni

In piazza ci sono giovani, disoccupati e pensionati.

Il popolo dei voucheristi, retribuiti a poco più di 7 euro all’ora e senza il riconoscimento di alcun diritto.

Uno strumento che negli anni ha legalizzato la precarietà, consentendo alle imprese di combattere il costo del lavoro del personale. 

Nel 2008 i tagliandi staccati erano stati 500 mila. Lo scorso anno si è arrivati a quota 140 milioni.

La nuova legge stabilisce regole più rigide per l’utilizzo dei voucher.




Per la CGIL continueranno ad essere un incentivo all’abuso.

In realtà è una reintroduzione di nuove forme di precariato.

Da domani continueremo con la contrattazione – dice il leader – . Cercheremo di ostacolare il loro utilizzo e studieremo, insieme ai giuristi, come ricorrere alla Corte“.

In piazza, insieme al sindacato, anche i rappresentanti di Articolo1 Mdp che, al momento del voto di fiducia alla manovrina, hanno lasciato l’aula.




Facebook Comments
Condividi

1677total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento