Puglia: scontro tra due treni nel Salento

Condividi

Puglia. Ci risiamo. Non è passato neanche un anno da un incidente ferroviario analogo. Sempre in Puglia, e sempre treni che viaggiano su un solo binario.

Il 12 Luglio del 2016, in un incidente sulla tratta Andria-Corato, morirono 23 persone ed altre 50 rimasero ferite.

Stavolta è toccato al convoglio delle Ferrovie del Sud-Est. La linea è quella di San Donato di Lecce e la frazione di Galugnano.

Nessuna vittima per fortuna.




Puglia: un anno fa fu errore umano

Stando alle indagini della Procura di Trani, a causare lo scontro di un anno fa è stato un errore umano, dovuto all’utilizzo del blocco telefonico, considerato dagli investigatori obsoleto e assolutamente non sicuro su una linea a binario unico.

Colpevoli anche le omissioni dei dirigenti della Società Ferrotranviere sui sistemi di sicurezza.

Proprio questi sistemi di sicurezza, del binario unico, sono nuovamente sul banco degli imputati.

Nel caso delle Ferrovie Del Sud-Est, da qualche mese di proprietà delle Ferrovie Dello Stato, c’è dell’altro.




La società non è nuova a guai, scandali e polemiche.

Mesi fa, 25 ATR della società FSE, furono bloccati dall’Ufficio Ministeriale che vigila sulla sicurezza sui binari.

Vennero fermati tutti i convogli che montavano ruote e carrelli usurati, evidenziati durante un’ispezione effettuata un mese prima.




Trenitalia risponde

Dopo l’incidente avvenuto nel Salento, la replica di Trenitalia non si è fatta attendere.

Ecco cosa ha detto “C’era un treno fermo all’ingresso della stazione di Galugnano, proveniente da Lecce e un altro, partito in direzione Lecce sullo stesso binario non rispettando il segnale rosso che era il segnale di stop. Quindi in alcun modo non poteva partire“.




Eppure i soldi erano stati stanziati

La Regione ha fatto sapere di aver stanziato, con la programmazione 2007-2013, dei fondi Europei, 83 milioni di Euro per la sicurezza ferroviaria.

Alle Ferrovie Del Sud-Est sono stati assegnati 36 milioni di euro. La società ne ha utilizzati solo una minima parte.

La FSE è una società pubblica, gestita per 20 anni dagli stessi manager che l’hanno affossata con sprechi, appalti dubbi e consulenze d’oro.




FSE sempre al centro di polemiche

Ha la rete regionale più bassa d’Italia, ma da anni è nell’occhio del ciclone: uno scandalo senza fine.

Commissariata prima, sull’orlo del fallimento con un debito di 350 milioni di euro, da qualche mese è stata acquisita dalla FS.

Il Tribunale di Bari deve pronunciarsi sulla completezza formarle del piano di concordato preventivo.




Facebook Comments
Condividi

3410total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento