Grattacielo in fiamme. May “Abbiamo fatto poco”

Grattacielo in fiamme. “Avvieremo un’inchiesta aperta e trasparente“. Teresa May ammette che non è stato fatto abbastanza per dare sostegno e informazioni alle famiglie e ai sopravvissuti al rogo della Grenfell Tower nella note tra il 13 ed il 14 giugno.

Lo ha fatto ieri, dopo aver incontrato i superstiti della tragedia, mentre andava in scena un altro corteo di protesta.




Teresa May: troppo lontana dalla popolazione

I Londinesi non hanno apprezzato la decisione del Premier di non incontrare le famiglie delle vittime il giorno successivo al rogo.

Non le si perdona la freddezza mostrata durante le sue apparizioni televisiva. A quanto pare, a nulla valgono, oltretutto, le sue promesse.

Entro tre settimane, gli sfollati, avranno una casa” ha detto.

Il Governo, nel frattempo, ha stanziato 5 milioni di sterline. La stessa cifra che è stata raccolta con le offerte della gente.




Grattacielo in fiamme. Nessuna speranza per i dispersi

Intanto gli inquirenti chiariscono il numero dei dispersi: 58 e per loro, purtroppo, non si nutre alcuna speranza di ritrovarli in vita.

Sono giorni di dolore e rabbia, di continue proteste a manifestazioni. Si punta il dito contro i tagli.

I tagli la causa principale

Il grattacielo è stato restaurato l’anno scorso utilizzato rivestimenti esterni meno costosi e più infiammabili, per risparmiare 2 sterline a metro quadro.

Risparmio che è costato la vita a decine di persone, tra loro i due fidanzati veneti. Entrambi architetti di 27 anni: Gloria Trevisan e Marco Gottardi.




La Regina Elisabetta vicina alle vittime

Mentre la politica discute e si scontra, accanto alla popolazione colpita è scesa lei: la Regina Elisabetta.

Ieri, insieme ai suoi sudditi, radunati davanti a Buckingham Palace, per le celebrazioni del suo compleanno, ha osservato un minuto di silenzio.

Celebrazioni che non possono non tener conto del clima cupo che pervade il Paese” scrive la sovrana in una nota in cui invita tutto il popolo inglese all’unità.




1756total visits,7visits today

Un pensiero riguardo “Grattacielo in fiamme. May “Abbiamo fatto poco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

Non ti costa nulla

Basta un click su “mi piace”