Berlusconi inizia campagna elettorale

Berlusconi: “Spero che manchi davvero poco al voto. Dopo quattro governi che non hanno scelto, gli italiani potranno, finalmente, decidere da chi essere governati“.

Tornato al centro della scena politica, anche grazie all’offerta d’intesa sul modello elettorale proporzionale, che Forza Italia ha sempre caldeggiato, Silvio Berlusconi è in piena campagna elettorale, in vista del voto Amministrativo.

“Diamo un segnale forte, scegliendo chi ha dimostrato di saper governare nell’interesse di tutti” esorta Berlusconi in un video messaggio postato sulla sua pagina facebook. Si appella a tutti gli italiani, perchè all’appuntamento con il voto comunale, scelgano i candidati che Forza Italia sostiene insieme agli altri partiti della coalizione di Centro Destra. “Aiutiamoli a vincere nell’interesse del Paese. Saranno all’avanguardia della decisiva battaglia di libertà che si svolgerà appena dopo l’estate” spiega Berlusconi. Con lo sguardo già rivolto alle elezioni Politiche.

Con un sistema elettorale alla tedesca, però,  sarà più difficile la prospettiva di una coalizione tra Lega e Forza Italia.




Berlusconi – Salvini: la situazione

Matteo Salvini, parla già di “inciucio tra Forza Italia, PD e Movimento 5 Stelle“.

Afferma che avrebbe preferito una legge più chiara, maggioritaria, “che la domenica del voto decide chi vince e chi perde, ma Renzi, Berlusconi e Grillo si sono messi d’accordo” attacca il segretario della Lega. “Il proporzionale, probabilmente, è lanticamera di un inciucio. Noi non vogliamo far perdere altro tempo agli italiani. Contiamo sul fatto che premieranno le forze politiche più coerenti come la Lega“.




Salvini chiede al leader Azzurro, di fare subito chiarezza sulle alleanze.

Berlusconi, intanto, tira dritto sul suo programma per le elezioni Politiche.

Votare Forza Italia, significa avere meno tasse sulle famiglie, sulle imprese e sul lavoro. Meno burocrazia, meno vincoli europei, uno stop vero all’immigrazione, più posti di lavoro e più sicurezza” spiega il leader Azzurro snocciolando i punti del suo Manifesto.

Si dice sicuro che la sua leadership non sarà messa in discussione.

Da non dimenticare che, la Corte di Strasburgo, si pronuncerà sulla sua riabilitazione Politica non prima di un anno.




3862total visits,4visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *