Pozzallo: Fermati due siriani per terrorismo

Gli agenti della Digos di Ragusa hanno fermato, nel porto di Pozzallo, due giovani siriani, – uno dei quali minorenne – con l’accusa di terrorismo

Entrambi erano arrivati nella cittadina siciliana, a bordo di un traghetto proveniente da Malta.

Sui loro telefoni cellulari, sono state trovate immagini di kamikaze con cinture esplosive. Con la scritta, in arabo: “Da oggi nessuna pietà”.




Il 3o aprile scorso, il più giovane dei due, era stato registrato in territorio italiano, per la prima volta, presso l’hotspot di Pozzallo.

Era stato affidato ad un centro di accoglienza di Caltagirone, provincia di Catania. Da dove si era allontanato qualche giorno fa. Aveva con se documenti contraffatti.




L’altro, 25 anni, dotato di passaporto maltese, ha preso diverse volte il traghetto da/per  Malta.

Dall’esame dei cellulari, sono emersi numerosi contatti tra loro.

Ora gli inquirenti stanno cercando di capire se i due, intendessero proseguire il loro viaggio verso altre mete.

Il fermo dei due giovani siriani, è avvenuto nell’ambito dell’ampliamento dei controlli in occasione del G7 di Taormina.




2409total visits,3visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *