Senato: si restringe la maggioranza del PD

Condividi

Maggioranza. Prepara la nuova fase, Matteo Renzi. Tra poche ore sarà proclamato ufficialmente Segretario dall’Assemblea DEM. “Un nuovo inizio” lo ha definito la sera della vittoria delle Primarie. Indica subito dove correggere la rotta




Sulla Legittima Difesa, innanzi tutto. Testo giudicato poco chiaro e illogico in alcuni punti. Lo stop arriva anche sulla norma sul Telemarketing, che elimina la necessità sul consenso preventivo per le chiamate promozionali.

Un emendamento presentato dai Cinquestelle, dice Renzi, che lo giudica un errore e rischia di essere addebitato al PD. Rischia di danneggiarlo proprio nei giorni in cui dem tornando il primo partito e suparano i pentastellati con il 30,4 per cento contro il 30,2 per cento, secondo il Sondaggio Pagnoncelli per il Corriere Della Sera.

Distanze da rafforzare, nelle intenzioni di Renzi. Chiede consiglio ai sostenitori su facebook. Traccerà la strada in assemblea davanti ai mille delegati, di cui 700 appartenenti alla sua area. Il Vice segretario sarà Maurizio Martina.




Davvero una pagina nuova da scrivere insieme” afferma Matteo Richetti“. L’esponente del Pd dice: “Innanzi tutto insieme ed uniti, perchè il congresso è finito. Michele Emiliano ed Andrea Orlando – continua –  saranno insieme nell’unico gruppo dirigente che proporremo al paese. Da domani al giorno del voto – conclude – due soli interlocutori per il PD: le famiglie e le Imprese italiane“.

Sul voto, i retroscena, iniziano a parlare di tentazioni di urne ad ottobre. L’ufficio stampa di Renzi però, smentisce, e parla di ricostruzioni fantasiose.

Nel partito, resta battagliero Andrea Orlando. Critica la linea sulla legittima difesa. “La sicurezza” dice il Ministro Della Difesa “non si risolve armando i cittadini“.

Rischia di essere in salita, la strada della Legittima Difesa. In Senato il testo dopo l’ok di giovedì scorso alla Camera, potrebbe arrivare in Commissione Giustizia la prossima settimana. E’ in commissione che si scioglierà il nodo di quel “di notte ovvero“, che lascia intendere che la difesa è legittima solo dopo il tramonto.

Pesa il giudizio negativo dell’Associazione Nazionali Magistrati. Rilevano che a monte, c’è una sfiducia nelle toghe.




Legittima difesa potrebbe creare problemi alla maggioranza. Restano sulle barricate le opposizioni.

Critico il movimento 5 stelle, che insiste sul voto subito e legge elettorale. Grillo, dal suo blog, rilancia la proposta di abbassare a 16 anni l’età per votare. “Prima votano una legge sulla Legittima Difesa -dice Di Maioe poi dicono che non va bene“. Definisce il comportamento del PD poco chiaro e lo accusa di “disporre delle istituzioni come gli pare“. Fa presente che la Camera costa 100 mila euro all’ora. “Non può lavorare per settimane e poi sentirsi dire, dal Partito Democratico, abbiamo sbagliato dobbiamo rifare tutto” conclude Di Maio.

Intenzionata a confermare il No, al Senato, è Sinistra Italiana ed attacca Orlando chiedendosi: “Dov’era Orlando quando approvavano la Legge“?

Testo troppo blando” per Lega e Fratelli D’Italia per i quali “La difesa è sempre legittima“.




Critico, nei confronti del Governo, anche Silvio Berlusconi, “Il testo così non va” scrive “non risponde alle paure degli italiani“. Brunetta precisa che, se spariscono le storture “valuteremo cosa fare“.

Il perimetro della maggioranza si restringe con il no di MDP. Alfano garantisce il sostegno di Alternativa Popolare. “A noi interessa la Buona Politica” dice Maurizio Lupi. Continua “La politica che si rimbocca le maniche e cerca di risolvere i problemi. Nel caso della Legittima difesa, bisognava schierarsi dalla parte dei cittadini. Al Movimento 5 Stelle – conclude – interessa urlare, creare i problemi, alzare i toni e mai una volta, mettersi insieme per fare una legge che risolva i problemi




Condividi

3858total visits,3visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento

 

Se ti piace scrivere e vuoi dire la tua, noi diamo visibilità al tuo pensiero.

Scrivi anche tu su notiziedallarete.it contattaci

e mail: info@notiziedallarete.it