Hosni interrogato. Richiesta perizia psichiatrica

Condividi

Aveva assunto cocaina il giorno dell’aggressione, Ismail Tommaso Hosni. L’italo-tunisino arrestato giovedì scorso a seguito dell’aggressione ai due militari in Stazione Centrale a Milano.

La conferma è stata data  al termine dell’interrogatorio di garanzia, durato meno di due ore, per l’accusa di tentato omicidio.

Davanti al Giudice per le Indagini Preliminari, Hosni ha spiegato così, il perchè avesse due coltelli in tasca rubati, stando alle sue dichiarazioni, all’interno di un supermercato poco prima dell’aggressione. “Lui ha sostenuto che li ha comprati perché ci sono delle persone che gli vogliono far del male. E’ solo, ed era già successo che qualcuno gli avesse fatto del male. Ha comprato questi coltelli per difesa personale” a parlare  l’avvocato difensore al termine dell’interrogatorio.

L’avvocato ha anche aggiunto che ha fatto richiesta per una perizia psichiatrica. “Attualmente – con tinual’avvocato – è al centro di osservazione psichiatrico“.




Hosni: nessuna domanda su terrorismo internazionale

Nell’interrogatorio di garanzia, non sono state fatte domande sull’accusa di terrorismo internazionale, sulla quale indaga il Pool guidato dal P.M. Alberto Nobili.

Gli uomini della Digos, starebbero concentrando la propria attenzione, sulla figura di un libico, di 24 anni già conosciuto da tempo dagli investigatori. Un uomo che è stato visto ripetutamente all’interno della stazione centrale di Milano. Dopo un periodo di permanenza nel Cie di Isola di Capo Rizzuto. Potrebbe essere stato lui, ad instradare Hosni verso le posizioni estremiste dell’Islam




Condividi

3767total visits,3visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento

 

Se ti piace scrivere e vuoi dire la tua, noi diamo visibilità al tuo pensiero.

Scrivi anche tu su notiziedallarete.it contattaci

e mail: info@notiziedallarete.it