Corruzione a Trapani: Crocetta nei Guai. Vicari si dimette

Condividi

Corruzione a Trapani. Una bufera politico – giudiziaria che si abbatte sulla Campagna Elettorale per le Amministrative siciliane. Tocca anche il Governo.

Regali e favori in cambio di assunzioni.

Questa la tesi della Procura di Palermo. Svelato e bloccato il cosiddetto “Sistema Trapani“.




Corruzione. Orologi preziosi in cambio di favori

Un Rolex, in cambio del quale, avrebbe ottenuto un emendamento per abbassare, dal 10 al 4 per cento, l’IVA sui trasporti marittimi, nelle ipotesi delle iscrizioni, sul registro degli indagati, della sottosegretaria, di Alternativa Popolare, Simona Vicari.

A stretto giro le dimissioni della stessa. Gesto apprezzato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Delrio. Si augura un chiarimento sulla correttezza del procedimento in questione “rivolto – spiega – a tutto il settore marittimo“.

Rispetto per la Vicari, anche dal Leader del Partito, Alfano. “Un gesto libero e autonomo” dice il Ministro Degli Esteri. “Non lascerà spazio a strumentalizzazioni” conclude.




Indagato anche Crocetta

Mazzette sui fondi riguardanti il trasporto marittimo, questo l’oggetto dell’inchiesta. 

Sono numerosi i politici indagati. Tra i quali spicca anche il nome del Governatore Siciliano Crocetta, per “Concorso in corruzione“.

Non so nulla“, si difende il Presidente della Regione. “Sono sereno” aggiunge “e se ci dovesse essere un invito a comparire, sarò lieto, di riferir ai Magistrati,l notizie utili alle indagini”.

Intanto i 5 stelle di Sicilia, ne chiedono le dimissioni




Condividi

3696total visits,3visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento

 

Se ti piace scrivere e vuoi dire la tua, noi diamo visibilità al tuo pensiero.

Scrivi anche tu su notiziedallarete.it contattaci

e mail: info@notiziedallarete.it