Privacy USA: dopo il provvedimento anti privacy, i siti porno prendono provvedimenti

Condividi

Privacy USA: Il Congresso degli Stati Uniti d’America ha approvato  il “decreto” anti-privacy.

Sarà consentito alle compagnie internet di vendere alcuni dati personali degli utenti, tra i quali anche la cronologia dei siti web visitati e questo senza il loro consenso.

I siti porno, a tal pro, hanno deciso di  prendere le contromisure. PornHub e YouPorn,  i due colossi del settore pornografico, hanno annunciato il passaggio al “protocollo https”.

Il protocollo “https”, a differenza del protocollo “http”, rende più “sicura” la navigazione degli utenti che visitano il sito.




PornHub ha fatto sapere di aver già adottato il protocollo https. YouPorn ha dichiarato che lo introdurrà a partire dal 4 aprile.

Corey Price – vicepresidente di PornHub – in una sua dichiarazione ha detto: “Con il passaggio all’https siamo in grado di proteggere l’identità dei nostri 70 milioni di utenti giornalieri, e anche di salvaguardarli contro l’esposizione a software malevoli

YouPorn e PornHub, sono di proprietà della compagnia MindGeek. Sono tra i primi cento siti internet più adottano il protocollo l’https.




Privacy USA: Raccolta fondi per comprare dati dei Parlamentari

Misha Collins, star di Supernatural, e Adam McElhaney – attivista per la privacy – hanno lanciato due raccolte fondi per comprare i dati dei parlamentari che hanno votato contro la privacy. Per il momento hanno aderito più di tremila persone,  creando un “fondo cassa” pari a 67mila dollari.




Fonte

Condividi

2432total visits,3visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento

 

Se ti piace scrivere e vuoi dire la tua, noi diamo visibilità al tuo pensiero.

Scrivi anche tu su notiziedallarete.it contattaci

e mail: info@notiziedallarete.it