Crisi NordCorea. Il Vice Presidente Pence, in visita nella zona demilitarizzata: “L’era della pazienza strategica degli USA è finita”

Crisi NordCorea. “L’era della pazienza strategica degli USA è finita e tutte le opzioni per contrastare il regime di Kim Jong sono sul tavolo” dice il Vice Presidente degli Stati Uniti, in visita nella zona demilitarrizzata che, dal 1953, divide le due Coree.

Pence, per alcuni minuti, osserva al di là del confine, verso la Corea Del Nord. Il suo è un messaggio di determinazione nei confronti del regime di Kim Jong che, proprio poche ore prima dell’arrivo all’aeroporto di Seul del vice presidente, aveva messo sulla rampa di lancio un missile balistico, esploso subito dopo il decollo.




E’ anche un messaggio di rassicurazione verso la Corea Del Sud. “La nostra è un’alleanza corazzata”  ci tiene a precisare.

Il test missilistico – afferma Pence – è l’ennesima provocazione di Kim Jong. Utilizzeremo mezzi pacifici – ci tiene a sottolineare – per convincerlo a fermare il suo programma nucleare. In ultima analisi, valuteremo qualsiasi mezzo necessario“.

L’amministrazione americana guarda sopratutto alla Cina. Proprio ieri una telefonata tra il segretario di Stato statunitense e il ministro degli esteri cinese che, oltretutto, nei giorni scorsi, aveva annunciato la sospensione dei voli di “Air China”: unico vettore che opera un regolare servizio verso la Corea Del Nord.




Crisi NordCorea: Trump fiducioso verso la Cina

Trump, nelle ultime ore, ha manifestato fiducia verso la Cina. In un post su twitter ha affermato: “stiamo lavorando insieme per risolvere il problema Nord Coreano“. Il presidente conclude il post augurandosi che “pechino utilizzi le sue straordinari leve sul regime di Kim Jong“.

1633total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *