Di Pietro: “sarei dovuto diventare sacerdote, ma da adolescente ho iniziato a sentire altri istinti”

Antonio Di Pietro, ospite a “Radio Cusano Campus” si racconta. “Sarei dovuto diventare sacerdote, ma abbandonai il seminario dopo tre anni“.




E’ questo quello che ha detto l’ex PM al programma radiofonico “ECG” condotto da Roberta Arduini e Andrea Di Ciancio.

Ha raccontato che nella sua famiglia era “consuetudine” indirizzare qualche componente verso la “vita religiosa“. All’età di 10 anni, i suoi genitori lo fecero diventare un seminarista. Ne vado orgoglioso – ha detto – è stato lì, che ho imparato il rispetto delle regole“. Continua facendo notare che: “per un periodo della mia vita ho pensato che sarei diventato sacerdote. Poi ho cambiato strada. Diventando adolescente ho iniziato a sentire altri istinti”. Al contrario, la sorella, ha continuato il percorso ed è diventata suora.




Di Pietro: come sarebbe da Sacerdote?

Gli è stato chiesto se, da confessore, sarebbe stato duro come lo era quando ricopriva il ruolo di Magistrato. Di Pietro, ironicamente, ha risposto che la differenza, tra un ruolo e l’altro, sta proprio nel fatto che: In Chiesa si va per chiedere il perdono dei propri peccati, nei tribunali, invece, si va per i motivi opposti.




Conclude l’intervista dicendosi convinto che, probabilmente, se avesse continuato a seguire il percorso religioso, avrebbe fatto “qualcosa di più utile rispetto a quanto ha fatto da magistrato“.

E’ proprio il caso di dire che, per Di Pietro, la toga ha preso il posto della tonaca




3112total visits,4visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *