Scozia: dopo Brexit, il parlamento è favorevole ad un nuovo referendum sull’indipendenza

Condividi

La richiesta della prima ministra Nicola Sturgeon – negoziare con il governo britannico un secondo referendum sull’indipendenza della Scozia – è stata approvata dal parlamento scozzese.

Il voto era stato calendarizzato per il 22 marzo, ma dopo l’attentato compiuto quel giorno a Londra, è stato posticipato.

La Sturgeon, dovrà fare richiesta formale alla prima ministra britannica Theresa May.

May deve dare poteri temporanei al Parlamento scozzese per poter “organizzare” il referendum. Secondo i “piani” dovrebbe tenersi nella primavera del 2019.




Scozia: non è la prima volta

Nel 2014, gli scozzesi tennero un referendum sull’indipendenza, ma vinse il “no all’indipendenza”.

Dopo il referendum su Brexit del giugno 2016, la questione sull’indipendenza si è riaccesa: gli scozzesi – al contrario del risultato globale – avevano votato, a grande maggioranza, per la permanenza in Europa.”La mutata situazione del Regno Unito ha cambiato molto le prospettive della Scozia – ha detto Sturgeon -. E’ necessario un nuovo referendum sull’indipendenza“.




Fonte

 

Condividi

796total visits,4visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento

 

Se ti piace scrivere e vuoi dire la tua, noi diamo visibilità al tuo pensiero.

Scrivi anche tu su notiziedallarete.it contattaci

e mail: info@notiziedallarete.it