Inquinamento: oltre un milione di morti premature per inquinamento prodotto in altre zone del globo

Condividi

La scienza si è occupata (e si occupa) tantissimo di studi legati all’inquinamento e alle perdite, in termini di vite umane, che esso stesso comporta.

Non era mia successo prima che, uno studio si occupasse di valutare l’impatto della cosiddetta globalizzazione delle emissioni, o anche inquinamento non locale, inteso come l’effetto del trasporto atmosferico degli inquinanti da una regione all’altra del mondo, cui contribuisce in gran parte il commercio internazionale.




I risultati di questo studio sono stati pubblicati sulla nota rivista Nature.

La ricerca è stata condotta da un’équipe di esperti della University of East Anglia che ha valutato la mortalità prematura collegata all’inquinamento da polveri sottili.

Gli studiosi  si sono concentrati, principalmente, su: problemi cardiaci, ictus, cancro ai polmoni e broncopneumopatie croniche ostruttive.  E’ stato stimato che, su un totale di 3,45 milioni di morti premature dovute all’inquinamento da polveri sottili almeno il 12% (circa 410mila) erano dovute a inquinanti emessi in una regione diversa. Il 22%n (circa 760mila)  erano associate a beni e servizi prodotti in una regione del mondo e consumatiin un’altra.

Naturalmente a guidare questa “speciale classifica” è la Cina, seguita dall’India.




“I risultati del nostro studio”, spiega Dabo Guan, autore del lavoro e docente di economia dei cambiamenti climatici alla School of International Development della University of East Anglia, “mostrano che gli impatti sanitari interregionali associati all’inquinamento da polveri sottili sono dovuti più all’effetto del commercio internazionale che al risultato di trasporto atmosferico degli inquinanti su lunghe distanze. La mortalità prematura legata all’inquinamento atmosferico è molto più che un problema locale: andrebbe affrontata, al contrario, come una questione globale




Inquinamento: come risolvere il problema

Secondo gli autori della ricerca, sarebbe opportuno istituire politiche regionali per limitare le emissioni. Una soluzione potrebbe essere quella di  tassanre gli inquinanti e imponendo che tali tasse siano pagate non solo dai produttori di beni, ma anche dai consumatori, anche se questi ultimi si trovano altrove.

L’implementazione, per esempio, di tali politiche in Cina, in India e altrove in Asia – affermano gli scienziati –avrebbe un effetto benefico estremamente ampio sia in queste regioni che nel resto del mondo. È un problema che interessa tutti, cui nessuno dovrebbe sottrarsi”.




Fonte

Facebook Comments
Condividi

1468total visits,1visits today

2 pensieri riguardo “Inquinamento: oltre un milione di morti premature per inquinamento prodotto in altre zone del globo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento