Cicchitto: Alcuni privilegi non si toccano. Il m5s non sa quello che dice

Condividi

Cosa ne pensa della proposta del Movimento 5 stelle di equiparare, al più presto, i trattamenti previdenziali tra parlamentari e cittadini? E’ la domanda che è stata posta a Fabrizio Cicchitto (Ap) che – forse senza rendersi conto della situazione che i comuni cittadini stanno vivendo – ha risposto: “Sono in totale dissenso. Nel senso che è ora di finirla con questa cosa per cui l’attività parlamentare sembra una cosa vergognosa, di serie C. L’attività parlamentare ha un suo status: chi fa le leggi deve avere un trattamento dignitoso, poi dei privilegi (alcuni) vanno anche eliminati. Il m5s non si rende conto della dignità del lavoro che loro svolgono facendo le leggi”.


L’onorevole prosegue facendo intendere che i giornalisti non dovrebbero trattare quest’argomento affermando che: “C’è una campagna sulla casta, ed invito i giornalisti che sostengono questa campagna a misurare gli stipendi che prendono i loro datori di lavoro, che sono imprenditori e banchieri, e quelli dei parlamentari: non c’è assolutamente rapporto e quindi io difendo la legittimità di un trattamento dignitoso per quello che riguarda i parlamentari


Dal nostro blog, rilanciamo ed invitiamo a firmare la petizione, proposta da “il Fatto Quotidiano” contro i vitalizi dei parlamentari.

Condividi

826total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

… scusa il disturbo …

 …per noi la visibilità è importante.

Basta un click sul tasto “mi piace”.

Grazie e buon proseguimento

 

Se ti piace scrivere e vuoi dire la tua, noi diamo visibilità al tuo pensiero.

Scrivi anche tu su notiziedallarete.it contattaci

e mail: info@notiziedallarete.it